Jump to main content
Tutto quello che devi sapere sulle Autumn Nations Series di questo fine settimana

Tutto quello che devi sapere sulle Autumn Nations Series di questo fine settimana

Tutto quello che devi sapere sulle Autumn Nations Series di questo fine settimana

Dopo un paio di antipasti la scorsa settimana nelle Autumn Nations Series, questo fine settimana è tutto pronto con sei incontri emozionanti in serbo. Ecco tutto ciò che devi sapere prima che inizi.

Chi gioca e quando?

Tutto inizia con l’Irlanda che affronta il Giappone, una rivincita di una delle partite più importanti della Coppa del Mondo 2019, alle 14:00 a Dublino. Allo stesso orario a Roma, l’Italia accoglie gli All Blacks, mentre l’Inghilterra affronta Tonga a Twickenham alle 16:15. I campioni del Guinness Sei Nazioni del Galles accolgono poi i campioni del mondo del Sud Africa a Cardiff in un calcio d’inizio delle 18:30 con l’ultima delle partite che vede la Francia ospitare l’Argentina in una partita che prende il via alle 21:00 a Parigi. E domenica l’azione continua con un incontro intrigante tra la Scozia e l’Australia al BT Murrayfield in un calcio d’inizio alle 14:15.

Anteprime

Lo scontro dell’Irlanda con il Giappone vedrà Johnny Sexton conquistare la sua 100esima presenza in nazionale mentre la squadra di Andy Farrell cerca di vendicare la sconfitta subita nelle fasi a gironi della Coppa del mondo di rugby 2019. Le due squadre si sono incontrate anche quest’estate a Dublino, quando l’Irlanda ha prevalso 39-31 in una divertente sfida.

L’Italia dà il via all’era di Kieran Crowley contro il Paese che un tempo ha rappresentato, vincendo la Coppa del Mondo da giocatore nel 1987. Gli azzurri hanno un nuovo capitano, Michele Lamaro, e cercheranno di fare bella figura prima delle sfide contro Argentina e Uruguay.

Michele Lamaro Italia

L’Inghilterra inizia la sua campagna autunnale contro il Tonga con alcuni volti nuovi tra le fila, tra cui il nuovo estremo Freddie Steward. Eddie Jones ha parlato molto di mescolare esperienza e giovinezza e avrà una prima possibilità di farlo contro un Tonga rafforzato a Twickenham.

Con i suoi giocatori della Premiership di nuovo disponibili, ma ora manca lo skipper Alun Wyn Jones, il Galles sarà desideroso di riprendersi dalla sconfitta in Nuova Zelanda. Il loro recente record in casa contro il Sudafrica è buono, ma la squadra di Wayne Pivac affronta una dura sfida contro una squadra degli Springbok che ha battuto la Nuova Zelanda nell’ultima partita per completare il campionato di rugby.

Il Ct della Francia Fabien Galthié proverà una nuova combinazione con Matthieu Jalibert e Romain Ntamack che iniziano insieme per la prima volta nello scontro di sabato con l’Argentina. La partita vede anche Antoine Dupont data la fascia di capitano in assenza di Charles Ollivon contro una squadra argentina a otto titolari che milita nella Top 14.

Google Ad – 300×250

La Scozia ha ottenuto un risultato positivo con una convincente vittoria su Tonga nella loro prima partita, ma dovrà affrontare una sfida del tutto più dura contro l’Australia. Gregor Townsend ha apportato modifiche all’ingrosso, inclusi i ritorni dello skipper Stuart Hogg e del mediano d’apertura Finn Russell contro una squadra dei Wallabies che ha vinto quattro partite consecutive per finire il campionato di rugby prima di battere il Giappone.

Punti chiave

Johnny Sexton diventerà il settimo giocatore a vincere 100 presenze con l’Irlanda, con solo Cian Healy, nominato in panchina, che ne ha di più tra i giocatori attivi. Il gioco vedrà anche Tadhg Furlong fare la sua 50esima apparizione per il suo Paese.

La Nuova Zelanda ha apportato 15 modifiche alla squadra che ha battuto il Galles a Cardiff per il loro viaggio a Roma, con lo skipper Sam Cane che torna per il suo primo inizio di test del 2021.

Tom Curry partirà dal n. 8 per l’Inghilterra contro Tonga dopo averlo fatto l’ultima volta durante il Guinness Sei Nazioni 2020. Lo ha fatto quattro volte durante quella competizione, avendo iniziato al n.8 solo una volta per i saldi del club. Tonga dà il bentornato a una serie di nomi chiave tra cui l’estremo Telusa Veainu, l’ex Leicester Tiger, che si scontrerà con l’uomo che gli è succeduto con la maglia n. 15 a Welford Road, Freddie Steward.

Herschel Jantjies partirà per il Sudafrica contro il Galles giocando contro Johnny McNicholl, con cui ha giocato nel 2018 quando il mediano di mischia è stato chiamato come copertura di emergenza per gli Scarlets in un tour in Sudafrica. Il Galles ha riportato una serie di giocatori questo fine settimana tra cui Dan Biggar e Louis Rees-Zammit, mentre Ellis Jenkins fa la sua prima apparizione nei test in tre anni. La sua ultima apparizione è stata anche contro il Sudafrica, quando è stato nominato Player of the Match in una vittoria per 20-11 prima di subire un grave infortunio al ginocchio nell’ultimo minuto.

La Francia affronta l’Argentina cercando di ottenere quattro vittorie consecutive contro i Los Pumas, che sarebbe la più lunga serie di vittorie contro i sudamericani dagli anni ’90. Sotto Fabien Galthié la Francia è diventata titolare e ha guidato all’intervallo in 24 delle ultime 25 partite.

La Scozia ha ottenuto un record di vittorie l’ultima volta che ha giocato contro l’Australia, perdendo 53-24 vittorie a Edimburgo nel 2017. I Wallabies hanno un solo titolare che sarà presente anche dal calcio d’inizio di sabato, lo skipper Michael Hooper, mentre la Scozia ha quattro titolari da quel giorno nella loro squadra in corsa: il duo di mediani Finn Russell e Ali Price, la seconda fila Grant Gilchrist e il flanker Hamish Watson.

Dove posso guardarlo?

Per i tifosi in Italia, le Autumn Nations Series è trasmessa da Sky Sport Italia.

Previous Story Minozzi, Giammarioli e Fuser tornano nell’Italia di Crowley
Next Story L’Italia fa cinque cambi per l’Argentina

More News

Caelan Doris comes up against Mateo Carreras

La star irlandese Caelan Doris è stato incoronato miglior giocatore...

30th Nov 2021
Tutto quello che devi sapere sulle Autumn Nations Series di questo fine settimana

Vota il tuo giocatore delle Series

25th Nov 2021
Kieran Crowley with the media ahead of the game

Crowley fa sette cambi all’Italia per il test con l’Uruguay

18th Nov 2021