Jump to main content
Smith: Dobbiamo imparare dai nostri errori contro la Francia

Smith: Dobbiamo imparare dai nostri errori contro la Francia

Smith: Dobbiamo imparare dai nostri errori contro la Francia

Autumn Nations Cup, Stade de France, Paris, France 28/11/2020 France vs Italy Italy Head Coach Franco Smith Mandatory Credit ©INPHO/Dave Winter

Franco Smith ritiene che gli errori commessi dalla sua squadra durante la sconfitta per 36-5 nella Autumn Nations Cup contro la Francia aiuteranno solo a migliorarla nel lungo periodo.

Gli azzurri hanno causato problemi ai padroni di casa allo Stade de France, portandosi in vantaggio con la meta del primo tempo di Carlo Canna dopo che Matthieu Jalibert aveva aperto le marcature. Ma Jonathan Danty si è imposto per portare la Francia in vantaggio per 10-5 all’intervallo prima che ulteriori mete di Gabin Villiere, Baptiste Serin, Teddy Thomas e Sekou Macalou allungassero nettamente il risultato.

E Smith rimpiange gli errori che sono costati alla sua squadra a Parigi, compreso il cartellino giallo di Jacopo Trulla, insistendo che i suoi giocatori debbano prendere le lezioni dalla sconfitta in vista della partita del prossimo fine settimana.

“Abbiamo commesso degli errori che a questo livello si pagano cari. Se ci basiamo solo sul punteggio del campo abbiamo mosso dei passi indietro, ma anche lezioni come quelle di questa sera fanno parte del percorso che abbiamo intrapreso. Siamo frustrati, ma se la settimana prossima dimostreremo di aver imparato dalla sconfitta contro la Francia avremo comunque compiuto un nuovo passo nel nostro cammino”.

“La Francia è scesa in campo con un piano di gioco pressoché identico al nostro, profondamente basato sull’utilizzo del piede. Hanno eseguito meglio di noi, sono stati più pazienti e abbiamo perso la battaglia dei calci. Contro la Scozia avevamo dominato in quest’area del gioco, stasera invece abbiamo commesso un passo indietro. Abbiamo anche provato ad attaccare palla in mano, sarebbe ingeneroso dire che non abbiamo provato altre soluzioni se non quelle del gioco tattico al piede”.

L’Italia concluderà l’Autumn Nations Cup nel fine settimana con la finale 5 ° / 6 ° posto con il Galles, che è arrivato terzo nel Gruppo A dopo aver battuto la Georgia e perso contro Irlanda e Inghilterra. E Smith ha sottolineato l’importanza di non guardare solo ai risultati della sua squadra per misurare i loro progressi, evidenziando come i suoi giocatori siano su una curva di apprendimento ripida in questo autunno.

“Stiamo vivendo una fase di rinnovamento del gruppo, due terzi degli atleti in campo stasera non erano con noi pochi mesi fa. Ogni gara per noi è una grande sfida, dobbiamo essere realisti e sapere che oggi misurare la nostra crescita solo coi risultati può rivelarsi frustrante. Noi lavoriamo per portare questo gruppo a vincere, e anche le sconfitte fanno parte del processo che porterà questo gruppo di atleti a costituire l’ossatura della Nazionale per i prossimi sei-otto anni, ed a essere un avversario difficile da sfidare per chiunque”.

Previous Story Garbisi pronto per una battaglia fisica contro la Francia a Parigi
Next Story Vota il tuo giocatore del torneo

More News

Caelan Doris comes up against Mateo Carreras

La star irlandese Caelan Doris è stato incoronato miglior giocatore...

20 hours ago
Smith: Dobbiamo imparare dai nostri errori contro la Francia

Vota il tuo giocatore delle Series

25th Nov 2021
Kieran Crowley with the media ahead of the game

Crowley fa sette cambi all’Italia per il test con l’Uruguay

18th Nov 2021